ottobre 2015 - Master Coach Italia
Sconfitte vincenti: imparare a perdere per crescere

Sconfitte vincenti: imparare a perdere per crescere

L’immagine che si presenta davanti agli occhi quando si parla di sconfitta è un po’ simile alla caduta di Rocky davanti al montante di Ivan Drago nella sua IV epica avventura. A terra! K.O.! Il vecchio (ed esperto) contro il giovane (e dopato) Ivan Drago. Il momento in cui a terra ritrovi l’odore del sangue, del dolore. Certo, Rocky si diceva NON FA MALE nell’allenamento, ma… FA MALE. Fa male cadere, fa male perdere. Soprattutto quando sei di fronte ad un obiettivo in cui hai investito tanto, ti sei impegnato, hai messo tutto te stesso, senza colpo ferire, dedicando sere, giorni al tuo obiettivo. E poi? Poi cadi. Perdi. Non è semplice da digerire. Il sapore della sconfitta è salato e amaro, come il sangue nella bocca di Rocky. E non puoi fare altro che ARRENDERTI. Stare lì per terra e aspettare di IMPARARE QUALCOSA che serva a rialzarti. A risalire. Perché è quello il momento più importante. Il momento in cui le scene della tua vita, le COSE fondamentali di cui è fatta. E’ quello il tempo in cui i pezzi di vita come pezzi di puzzle si presentano in un ordine tutto loro a scomporre l’immagine che ti eri portato nella testa come una possibile vittoria. E puoi arrivare a scoprire cosa è andato storto, in quel film fatto a pezzi! Ritrovare pezzi che hanno funzionato (quello che sai fare) e pezzi che erano di altre storie, di altre immagini (che non ti hanno giovato). Per alcuni si tratta di frazioni di secondo. Ma per altri il dolore della sconfitta dura per molto tempo. E cosa puoi...
Obiettivo Ben Formato: la bussola che sa dove vogliamo arrivare

Obiettivo Ben Formato: la bussola che sa dove vogliamo arrivare

L’Obiettivo Ben Formato è uno dei preziosi metodi a disposizione del coach per guidare il cliente verso la realizzazione di ciò che davvero desidera, nel lavoro come nella vita, ed è un punto cardine nella formazione del Coach Professionista. Il piccolo passo di oggi, un giorno diverrà sicuramente una grande strada, scrive il leader buddista giapponese Daisaku Ikeda nel suo libro “La Nuova Rivoluzione Umana”. E’ proprio vero, la strada si costruisce compiendo dei passi e questi passi sono guidati dal verbo “fare” e non dal verbo “dovere”. E non basta neanche “volere” e “potere”, per costruire la NOSTRA grande strada dobbiamo FARE. Passi che si muovono, dunque, poco importa se siano lenti o veloci, ciò che conta davvero è che si muovano e che abbiano ben chiara la direzione e, soprattutto, che sappiano dove vogliono arrivare. E’ sempre l’azione che fa la differenza quando ci si pone un obiettivo. Il primo punto che dobbiamo tener presente è stabilire dove siamo ora e dove vogliamo arrivare.  Di fondamentale importanza è definire come arrivare, cioè tutti i passi (strumenti, risorse ed azioni) necessari per arrivare da un punto all’altro. Quante volte ci è capitato di stabilire un obiettivo e di fermarci a metà strada senza averlo portato a termine? Non tutti sanno che esiste un metodo efficace per imparare a dare una forma ai nostri obiettivi e per raggiungerli con passi più agili. Nel coaching questo metodo viene definito Obiettivo Ben Formato. La tecnica dell’Obiettivo Ben Formato consegna una bussola che ci aiuta ad orientarci mentre percorriamo la nostra strada.  Ecco i passi da seguire per dare forma al tuo obiettivo Esprimi...
'