settembre 2015 - Master Coach Italia
Definizione di coach

Definizione di coach

SIAMO TUTTI COACH. O anche no. Come ti definisco il coach dipanando un po’ di nebbia.   Andiamo, diciamola tutta. Lo hai pensato. Almeno una volta lo hai pensato leggendo la parola coaching. Cosa diavolo è il coaching, o meglio ancora, cosa fa un Coach? Lo capisco. Fino a qualche tempo fa associavi questa parola agli allenatori sportivi (ma non siamo tutti allenatori in Italia poi – soprattutto nei Bar Sport)… Comunque dicevamo, bene che ti andava il coach era il tuo personal trainer in palestra dove tra Crossfit e sala pesi ti diverti a seguire gli obiettivi della forma fisica. O forse, già acculturato delle nuove professioni, avevi capito che qualsiasi persona in grado di essere un esperto in qualcosa – e bada bene che in Italia siamo tutti un poco esperti di qualcosa – per “modernizzare” il concetto hai letto la parola Coach come appendice di un ambito professionale (look-coach, fashion coach, vocal coach, artist coach, outfit coach…). Insomma, ovunque ci fosse anche un improbabile ambito professionale inesplorato l’assioma del professionista si sposava con la parola coach. Solo che così probabilmente, ti sarai sentito confuso, in un labirinto di definizioni senza senso. Si vero, non fanno prima a definirsi consulenti? Ebbene, da Coach  oggi  ho deciso di dare un po’ di risposte in merito a questa figura professionale, come è nata e si è evoluta. Sto parlando di quello stuolo di professionisti che si definiscono Coach accompagnandosi al massimo alle seguenti parole: business, love, life, mental, sport. Per oggi, lascerò da parte i singoli ambiti e mi concentrerò a farti luce nella testolina pensierosa di te che...
Perché il coaching funziona

Perché il coaching funziona

Il Coaching funziona perchè non è soltanto una professione o un insieme di tecniche, ma è un METODO di lavoro e di vita! Trattandosi di un METODO, quindi, è: 1. EFFICACE: è stato testato migliaia di volte; 2. REPLICABILE: può essere eseguito da chiunque; 3. TRASVERSALE: può essere utilizzato in qualsiasi campo e ottenere risultati grandiosi. Il METODO che ti insegna il Coach si basa su alcuni semplici passaggi, che se eseguiti con cura e attenzione possono fare la differenza sia sul lavoro, che nella vita privata; sia nello sport, che nelle relazioni interpersonali. Ecco i passaggi del METODO del Coach: 1. ASSUMITI LA RESPONSABILITA‘: Il tuo benessere, la tua felicità e il tuo successo sono sotto la tua responsabilità! Se qualcosa non funziona e continui ad accusare gli altri, non cambierai di una virgola il tuo stato attuale. Se, invece, scopri quali sono i tuoi limiti e le tue aree di miglioramente, allora, puoi improntare un programma di cambiamento. 2. OSSERVA e ASCOLTA: Per rintracciare le tue aree di miglioramento devi essere in grado di osservare e ascoltare. La prima cosa che impara un Coach è quella di Osservare e Ascoltare in modo efficace. Sono gli unici strumenti (i sensi) che l’uomo possiede per raccogliere informazioni dal mondo esterno, pertanto, devono essere estremamente allenati e accurati. Affidati ad un Coach per imparare! 3. SPERIMENTA e CREA: Questo è uno dei punti di forza del METODO del coaching. Devi sperimentare. Devi sbagliare, cadere in errore, provare, “sporcarti le mani”. Tutto le conclusioni a cui arrivi devono essere sperimentate sul campo. Solo così puoi convalidarle e apprenderle. Inoltre, così facendo...
'