luglio 2015 - Master Coach Italia
5 esercizi per l’autostima

5 esercizi per l’autostima

L’autostima non è qualcosa di predefinito e di definitivo. E’ come un bacino d’acqua, una sorta di LAGO. Proprio come il livello dell’acqua di un lago, la nostra autostima può salire o scendere. Sono molti i fattori che possono determinare il livello della nostra autostima: un successo, un fallimento, un litigio, una nuova piacevole conoscenza, una promozione o una bocciatura, etc. Questi fattori, sono un po’ come gli affluenti che possono o meno portare acqua al lago. Ecco alcuni esercizi per sostenere gli affluenti ed alimentare il livello dell’acqua del nostro lago. 1°Esercizio: Una nuova “abitudine” al giorno… Prenditi l’impegno di creare una nuova abitudine. Può essere anche qualcosa di molto piccolo.  Cambiare abitudini, sostituire i vecchi comportamenti con dei nuovi, accelera il processo di cambiamento. Il cambiamento ci rende più flessibili, aperti al mondo e alle novità. La nostra capacità di reagire positivamente al cambiamento ci rimanda un’immagine di noi stessi positiva ed aumenta l’autostima in termini di autoefficacia. 2°Esercizio: Osserva il tuo aspetto esteriore Ammettilo: quando ti ami, quando tieni a te stesso, quando hai un livello alto di autostima, ti prendi maggiormente cura del tuo aspetto esteriore. Vai dal barbiere/parrucchieri, ti regali un vestito/camicia nuova, etc. Questo non fa altro che innalzare la tua autostima, anche perché probabilmente, dall’esterno ti arriveranno apprezzamenti. Di conseguenza, quando hai una bassa autostima, prenditi cura di te! In questo  modo, mandi messaggi positivi all’immagine estetica che hai di te e ti metti nelle condizioni di ricevere quegli apprezzamenti che tanto fanno bene alla tua autostima 3°Esercizio: prenditi cura del tuo corpo Curare il proprio corpo aumenta lo stato di benessere,...
I 10 comportamenti dell’imprenditore di successo

I 10 comportamenti dell’imprenditore di successo

Qualche tempo fa, mi è capitato di leggere un articolo che si soffermava sulle cause che portano al fallimento di un imprenditore. Ho condiviso pienamente le ragioni individuate, ma come spesso accade, in questi articoli non vi erano le soluzioni! Ed ecco che è intervenuto il mio istinto di Business Coach. Non è sufficiente dire agli altri quello che “non va”, piuttosto è importante suggerire la direzione! Pertanto, ho pensato ai 10 comportamenti che nel business portano al successo. 1. TROVARE MOTIVAZIONI: se è vero che le scuse non servono per giustificare i propri fallimenti, è anche vero che solo l’auto-motivazione può portarci al successo. Quando decidi di essere un libero professionista e un imprenditore, tutto quello che fai ti deve motivare profondamente, altrimenti finirai per abbandonarlo o farlo male! 2. INDIVIDUA LE TUE AREE DI MIGLIORAMENTO: prendersela con gli altri non serve a nulla! Ma nemmeno con se stessi! E’ importante, piuttosto, capire cosa si può migliorare di se stessi, in un continuo processo di crescita e sviluppo personale/professionale. 3. DARSI DELLE PRIORITA‘: individua le tue priorità. Tutti noi abbiamo molteplici impegni, diverse passioni, differenti obeittivi. Per avere successo nella tua vita professionale devi essere in grado di stabilire con ordine e rigore le tue priorità. L’alternativa è essere fagocitati dalle tante cose da fare e non farne nessuna bene. 4. APRITI AL CONFRONTO: non ti chiudere nella tua torre d’avorio, altrimenti prima o poi, crollerà! Piuttosto, agevola e cerca occasioni di confronto. Esso è fonte di arricchimento, ispirazione e conoscenze reciproche. 5. DECISION MAKING: come professionista e imprenditore ti troverai innumerevoli volte nelle condizioni di dover prendere...
'